Le auto americane trovano casa a Monza (MB) da ADC CARS! Le american car, le più belle auto sportive, i pick up e le sport utility!

LE NOSTRE MARCHE

Scopri le nostre marche di auto americane, da noi potrai trovare: Buick, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Corvette, Dodge, Ford, GMC, Hummer, Jeep, Lincoln, Pontiac.

Guarda le nostre Buick

BUICK

Sede a Flint(USA),Creata nel 1903 da David Dumbar Buick,creatore dell'impero General Motors.Il primo modello è un 2 cilindri orizzontali contrapposti con testa a L,che si rileva fallimentare e porta Buick ad allearsi con i fratelli Briscoe,che dopo poco tempo lasciano il loro pacchetto azionario a James H. Whiting,direttore della Flint Wagon Work.

La prima vettura creata dalla nuova gestione è un Double Phaèton a valvole in testa,ma anche questa fallì e Whiting ricorre all'aiuto di Willian Crapo Durant,mentre Buick lascià la società.Le capacità di Durant sono subito evidenti e nel 1908 la casa vende 8800 vetture.

Il successo della Casa è poi potenziato da Charles Nash e Walter Chrysler.La gamma si amplia con modelli 6 cilindri,da 3100 a 5400cc.Nel 1931 sono introdotti gli 8 cilindri in linea.La crisi economica di quegli anni colpisce anche la Buick che si riprende solo nel 1936 con l'arrivo di Harlowe H. Curtice.Di questo periodo sono i modelli Special,Century,Roadmaster e Limited.Nel 1940 è presentata la gamma Super.Dopo la pausa bellica,nel 1948,è introdotta la Roadmaster,prima autovettura americana a trasmissione automatica e convertitore di coppia.Nel 1953,è annuciato un 6 cilindri di 5277 cc,montato sulla Skylark.

Negli anni avvenire la produzione si concentra alla moda statunitense e per far vedere qualche novità bisogna aspettare gli anni Ottanta con l'entrata di modelli con motore a 4 cilindri di 1,8 litri,allestiti di turbo compressori.


Guarda le nostre Cadillac

CADILLAC

Nasce a Detroit nel 1902, deve il suo nome ad  Antonie de la Mothe Cadillac.La prima vera Cadillac ,il modello A,uscì dalla fabbrica nel settembre del 1902:era una due posti azionata da un motore monocilindrico da 10 Cv.

Cadillac appartiene al gruppo GM dal 1909.La milionesima Cadillac,una coupè De Ville,uscì dalla catena di montaggio il 25/11/1949.Fin al 2000 Cadillac ha venduto oltre 11 milioni di vetture(1901-2000). 

Nell'agosto 1999 il marchio Cadillac è stato oggetto di considerevoli modifiche.Inspirato dal lavoro dell'artista danese Piet Modrian,il marchio attuale ha forme chiare e geometriche.


Guarda le nostre Chevrolet

CHEVROLET

Chevrolet è tra i marchi di macchine americane uno dei più famosi, la sua qualità ed i sui prezzi ne hanno decretato negli anni il continuo successo: tra i marchi di General Motors, di cui fa parte, è tra i più famosi ed importanti, e recentemente si sta affacciando con sempre più prepotenza anche sul mercato italiano

Del resto, 3,6 milioni di veicoli in tutto il mondo sono un numero davvero significativo, e la qualità e l'apprezzamento dei clienti verso questo marchio sono davvero elevati, nonostante i prezzi contenuti.

Il marchio Chevrolet è storicamente associato alla mitica Corvette, uno dei modelli storici di questa prestigiosa casa automobilistica americana.

Da quando nel 1911 è stata fondata come "Chevrolet Motor Car Company of Michigan" da parte di Luis Chevrolet e William Durant (fondatore di General Motors), ha fatto parlare tanto di sè per l'alta qualità associata a costi non eccessivi.


Guarda le nostre Chrysler

CHRYSLER

Dal 1925 ad oggi ne ha fatta di strada il marchio della casa automobilistica fondata da WALTER P. CHRYSLER.

Già nel 1927 assorbiva il marchio Dodge, e cresceva negli anni fino alla battuta di arresto degli anni '80, quando l'azienda ha rischiato la bancarotta, per poi risollevarsi nel 1998 come divisione della neo costituita DaimlerChrysler.

 


Guarda le nostre Corvette

CORVETTE

La storia di questa sportiva iniziò nel 1952 , lo stesso anno in cui Albert Schweitzer vinse il Premio Nobel per la Pace ed il podista cecoslovacco Emil Zátopek vinse tre medaglie d'oro alle Olimpiadi di Helsinki.

Il 2 Giugno 1952 Harlow Curtice e Thomas Keating, rispettivamente presidente del gruppo General Motors e direttore generale della Chevrolet, approvarono la produzione del prototipo EX-122.

Nasceva così la Corvette, la leggendaria automobile sportiva che deve il suo nome ad una veloce nave di scorta.

Da quando, il 30 Giugno 1953, il primo esemplare uscì dalla fabbrica americana, Chevrolet ha venduto più di 1,2 milioni di cinque generazioni Corvette, oltre la metà delle quali è ancora in circolazione.

Le vendite hanno raggiunto il loro massimo livello nel 1979 quando arrivarono a 53.807 unità.

Sulla Corvette si sono visti per la prima volta elementi estetici tipicamente sportivi come, ad esempio, le fiancate verniciate parzialmente in un colore differente (1956), le strisce blu su fondo bianco per i modelli da corsa (1957), il tetto T-top staccabile (1968) oppure i fari a scomparsa (1963).


Guarda le nostre Dodge

DODGE

La storia dei fratelli John e Horace Dodge iniziò a cavallo tra Ottocento e Novecento. Costruivano biciclette, ma erano provetti meccanici e fondarono un'azienda che forniva componenti auto a Oldsmobile e Ford.

Si misero a costruire auto in proprio dal 1914, cioè 90 anni fa, e da allora i loro veicoli seguirono una sola strada: quella della qualità.

Contestavano a Henry Ford il basso pregio del modello T, mentre la loro prima auto, la Old Betsey, fu la prima vettura in America a venir impiegata in un'azione militare.

Dopo un solo anno di vita la Dodge aveva già venduto 45 mila vetture: un vero primato industriale anche nella Detroit dell'automobile di inizio secolo scorso.

Stranezze del destino, i fratelli Dodge, molto legati in vita, morirono entrambi lo stesso anno: nel gennaio 1920 infatti, una polmonite si portò via John, a soli 56 anni, e nel dicembre successivo un' influenza bastò ad uccidere il 52enne Horace, stanco e depresso dopo la morte del fratello.

Oggi il marchio Dodge fa parte del colosso DaimlerChrysler, che possiede al suo interno brand come Mercedes e Chrysler, Jeep e Smart.


Guarda le nostre Ford

FORD

Ford Motor Company nasce il 16 Giugno 1903 a Detroit, grazie a Henry Ford.
Inizialmente la sua sede fu una vecchia fabbrica di vagoni ferroviari, riconvertita per l'occasione, ed il capitale iniziale di soli 28 mila dollari - corrispondendenti a neppure 300 mila euro odierni - furono raccolti da Henry Ford insieme a 11 uomini d’affari che avevano creduto a quell’idea.  
  
La prima automobile prodotta fu il Modello A, un due cilindri in grado di raggiungere i 35 km/h.
Tra il 1903 e il 1908, seguirono una serie di modelli sempre più perfezionati, chiamati con le lettere dell’alfabeto, fino alla S. 
Il 1° ottobre 1908 nasce il mitico Modello T: Soprannominata "Lizzie"fu la prima auto ad essere costruita con il sistema di produzione "a catena di montaggio": questo permise a questo modello di divenire il più economico in assoluto (costava 260 dollari, equivalenti a meno di 3.000 euro attuali!)  
  
Henry Ford muore il 7 aprile 1947, all’età di 83 anni. Ford Motor Company, riorganizzata dall’intraprendente Henry Ford II, riparte alla conquista della solida posizione di mercato perduta durante la guerra.  
  
A cent'anni dalla nascita, Ford Motor Company è oggi il secondo costruttore automobilistico al mondo con 7 milioni di auto prodotte nel 2002, quasi 300 milioni di auto costruite con il proprio marchio e 350 mila persone attualmente impiegate nel mondo nei 200 paesi in cui opera. Possiede marchi prestigiosi come quali Aston Martin, Jaguar, Land Rover, Lincoln, Mazda, Mercury e Volvo.


Guarda le nostre GMC

GMC

Il marchio GMC Truck nasce nel 1910 dopo che l'anno precedente l'azienda produttrice di camion era stata acquistata dalla General Motors. Rimane GMC Truck fino al 1996, quando diventa solamente GMC.


Guarda le nostre Harley Davidson

HARLEY DAVIDSON

 


Guarda le nostre Hummer

HUMMER

Dalle biciclette che produceva nel 1903 al famoso veicolo militare protagonista della guerra nel Golfo ne è passata di acqua sotto i ponti ed oggi il marchio è stato acquistato da General Motors.


Guarda le nostre Infiniti

INFINITI

 


Guarda le nostre Jeep

JEEP

Nate come fuoristrada militari durante la Seconda Guerra Mondiale, le Jeep sono diventate così popolari che oggi nel mondo per molti il logo jeep è diventato sinonimo di fuoristrada.
La prima Jeep per uso civile fu la CJ2A, che entrò sul mercato nel 1945, dopo la fine della guerra.
 
Nel 1949 nacque la Jeepster a due porte, alimentata dal famoso propulsore Willys.

Nel 1963, le vetture Jeep furono le prime nell’industria automobilistica ad offrire la combinazione della trazione integrale con la trasmissione automatica. Il comfort tipico delle autovetture da turismo rappresentava una novità assoluta per un mezzo a trazione integrale. Due anni dopo, Jeep divenne il primo marchio di fuoristrada ad offrire un motore V8.

Un’altra esclusiva del marchio Jeep è stato il sistema a trazione integrale full-time completamente automatico con un differenziale autobloccante unico nel suo genere battezzato Quadra-Tracä.

Questo sistema innovativo fu introdotto per la prima volta nel 1973, sulla Wagoneer.

Nel 1984 l’arrivo della Cherokee  segnò una svolta importante nel segmento delle 4x4: fu, infatti, la prima fuoristrada compatta a quattro porte.

Dopo un lungo periodo di stasi nel 1992 la Jeep è tornata alla ribalta del mercato fuoristradistico con l’introduzione del Grand Cherokee (completamente riprogettato nel 1999), che fu affiancato al Cherokee per far concorrenza alle grosse fuoristrada straniere di prestigio come la Range Rover.

 


Guarda le nostre Lincoln

LINCOLN

Lincoln è il marchio che contraddistingue i veicoli di alta gamma del colosso americano Ford.


Guarda le nostre Pontiac

PONTIAC

La Pontiac nasce come automobilistico che, dopo essere stato utilizzato da due fabbriche di autovetture, la Pontiac Spring and Wagon Works (1907-1908) e la Pontiac Chassis (1915), viene ripreso per identificare una serie di modelli dalla Oakland Motor Car Company, che ha sede appunto a Pontiac, nel Michigan.

Sotto il controllo della General Motors fin dal 1909, la Oakland viene inserita nella strategia del mercato del gruppo per svillupare modelli nella fascia di prezzi intermedia fra quella tipica Chevrolet e quella Oldsmobile. La strategia trova piena attuazione nel 1926, quando la General Motors presenta il nuovo modello Pontiac come la "sei cilindri dal prezzo più basso possibile". E' anche la prima vettura dal gruppo realizzata utilizzando componenti prodotti da un'altra casa, la Chevrolet, in sforzo di standardizzazione del tutto inusuale all'epoca.

L'operazione raggiunge lo scopo, accentuando la personalità del marchio, che nel 1933, con la soppressione del nome originale Oakland, assume la nuova ragione sociale: Pontiac Motor Company. Desiderosi di prosperità dopo crisi economica del 1929, gli americani chiedono di piu'. In questo quadro, la formula escogitata dalla Pontiac è indubbiamente geniale: per il 1933 tutti i modelli dispongono di un nuovo 8 cilindri in linea, mentre il design della carrozzeria subisce una netta evoluzione. Tutti i tipi di carrozzeria dispongono del sistema di ventilazione diffusa introdotto quell'anno dalla Fisher sui modelli dei marchi di prestigio del gruppo General Motors. Benchè sia una vettura completamente nuova, dal telaio ai cristalli di sicurezza montati di serie, la Pontiac del 1933 riesce a mantenere un prezzo sorprendentemente basso: il listino, infatti, parte da 565 dollari, una cifra impensabile solo pochi anni prima. Le modifiche per il 1934, benchè profonde sul piano tecnico, lasciando invariata l'impostazione generale del veicolo: motore potenziato da 77 a 84 CV, telaio rinforzato, passo allungato, carrozzeria ancora più profilata. L'innovazione tecnica più importante è rappresentata dalle nuove sospensioni Dubonnet. La gamma 1935 viene sottoposta ad un profondo rinnovamento stilistico: per la prima volta, la sommità dell'abitacolo ha struttura interamente mettalica e il parabrezza è in due sezione disposte a V pronunciato. Ritorna il sei cilindri, in cilindrata di 3600 cc e profondamente rinnovato, per i modelli più economici, mentre anche l'otto cilindri, in cilindrata 4100 cc, subisce una serie di aggiornamenti che gli consentono di rimanere in attività fino al 1955, quando viene sostituito da un moderno V8 da 4700cc. Nel periodo bellico e per tutti gli anni Quaranta, la Pontiac, come il resto dell'industria automobilistica americana, attua una politica conservatrice, con inimi aggiornamenti ai modelli fino agli anni Cinquanta. Nel 1954 la Pontiac sale al quarto posto per volume di vendite, scalzando la Plymouth. La ricerca di prestazioni e quindi di una nuova immagine di sportività ed efficenza ispira la politicà Pontiac nella seconda metà degli anni Cinquanta. Il sei cilindri viene finalmente sostituito, mentre nel 1959 termina il suo breve ciclo anche il V8 a valvole in testache era nato solo quattro anni prima. Nel 1959, infatti, viene introdotto un nuovo V8 di cilindrata molto maggiore (6,4 litri) disponibili in una vasta gamma di potenze, da 245 a 345 CV. Il nuovo 8 cilindri esordisce in concomitanza con la presentazione di un nuovo telaio a carreggiata larga, molto pubblicizzato da Pontiac al punto di rimanere una costante della filosofia progettuale della Casa. Anche la Pontiac, nel 1961 si unisce alle altre divisioni General Motors nel proporre al mercato americano le cosidette compatte: la sua si chiama "Tempest".

 


Tutti i marchi sono dei rispettivi proprietari.