Le auto americane trovano casa a Monza (MB) da ADC CARS! Le american car, le più belle auto sportive, i pick up e le sport utility!

NOTIZIE

Giovedì 03 Gennaio 2008

Dodge Viper SRT-10 ACR: potenza e cattiveria

Dodge Viper SRT10 ACR

Il Los Angeles Auto Show 2007, tenutosi nella metropoli californiana lo scorso mese di novembre, si è confermato ancora una volta uno degli appuntamenti più importanti del calendario annuale della scena automotive a livello mondiale. Tra i 40 debutti (su scala mondiale o nord-americana), gli oltre 1000 modelli presentati e la particolare attenzione riservata al settore delle auto ibride ed ecologiche, ha senz'altro fatto sensazione il prepotente ingresso in scena della Dodge Viper SRT10 ACR.

Versione speciale "ultraspinta" della già potentissima Viper SRT10, la ACR (acronimo che sta per American Club Racer, e che tradisce sin dal nome l'animo corsaiolo della nuova nata di casa Dodge) colpisce sin dal primo sguardo per il suo look iper aggressivo.

Fasciata in una cattivissima livrea bicolore rossonera, la Viper versione ACR mette in bella mostra un design da vera e propria regina delle piste, a cominciare dall'imponente ala posteriore in grado di generare un effetto suolo pari a ben 455 kg a 220 km/h. Gli accorgimenti aerodinamici colpiscono anche la parte anteriore della nuova supersportiva americana, dove trovano posto deflettori a geometria variabile in fibra di carbonio che, a fronte di un peso veramente minimo, assicurano prestazioni eccellenti in termini di raffreddamento del motore.

Questo assume particolare importanza in quanto il propulsore nascosto sotto al cofano è veramente ai limiti dell'incredibile: un V10 da 8,4 litri, in grado di scatenare sull'asfalto ben 600 CV di potenza (a 6100 giri al minuto) a fronte di 760 Nm di coppia. Accanto al motore, tuttavia, tutto il comparto tecnico della Dodge Viper SRT10 ACR mostra caratteristiche che la rendono perfettamente a suo agio tanto in strada quanto tra cordoli e bandiere a scacchi: sospensioni regolabili KW, trasmissione a 6 rapporti Tremec T56 e un impianto frenante StopTech in grado di arrestare una Viper lanciata a 60 mph (oltre 96 km/h) in meno di 100 piedi (circa 31 metri).

Con un allestimento tecnico di questo calibro, anche il design e la struttura degli interni sono profondamente ispirati allo spartano mondo delle corse in pista: i progettisti Dodge hanno fatto il possibile per eliminare ogni singolo chilogrammo ritenuto superfluo, in modo da garantire le massime prestazioni possibili. Quindi via l'autoradio, via le casse dell'impianto audio, sostituite da pannelli in fibra di carbonio, e via ogni optional giudicato non strettamente necessario, per un risparmio di circa 18 Kg rispetto alla versione "normale" della SRT10. Insomma, un vero e proprio bolide, omologato anche per la circolazione in strada: per godere delle sue prestazioni fuori dal comune tanto in pista quanto sulla strada da o per il lavoro.

 
Bookmark and Share

archivio notizie


cheap jordanscheap jordanscheap jordanssac longchamp pas cher